In cucina con Angie
Quando parliamo di zeppole, facciamo riferimento a quelle che vengono preparate in occasione delle festività natalizie, la cui tradizione è tipica della Penisola Sorrentina, fiore all’occhiello della gastronomia locale, da non confondere con quelle che si preparano in occasione della festività di San Giuseppe.
Ed ecco a voi la ricetta di “zia Maria” (si rifà alla tradizionale zeppola natalizia della Penisola Sorrentina o “antico scauratiello”) – quantitativo pAntico-Scauratielloer la realizzazione di 100 zeppole:
– Ingredienti: – 5 tazze d’acqua – 5 tazze di farina 1 pizzico di sale – odore di anice (1/2 bicchiere) per il condimento: – 1 Kg. di miele – buccia d’arancio – buccia di limone – anice – rosmarino
-Esecuzione: Mettete acqua, anice e sale, con bucce di arancia e limone di Sorrento, sul fuoco e al primo bollore, eliminate le bucce versate di getto la farina setacciata. Mescolate con la cucchiarella (cucchiaio di legno) il composto sul fuoco fino a quando non si staccherà dalle pareti della pentola. Versate la pasta ottenuta su di un ripiano che avrete preventivamente unto e lavoraratela, con forza, molto bene in modo da renderla liscia e omogenea al massimo. Tagliatela a pezzetti e arrotolatela con le mani in modo da ottenere dei bastoncini di circa cm. 15 di lunghezza che si avvolgono su se stessi.
Friggete in abbondante olio bollente, fate assorbire il grasso su carta da pane. Infine immergete le zeppole n el miele precedentemente messo in una pentola sul fuoco a cui avrete unito anice la buccia di limone e dell’arancia. Cospargete di confettini colorati quelli che qui vengono chiamati Riavulilli e decorate con rosmarino fresco.
Ora dovete solo gustarle e ricordare la dedizione e la fatica di chi le prepara
Angie Cafiero
Articolo pubblicato sull’edizione cartacea in edicola il 11 dicembre 2013