Napoli – L’Ordinanza n.84, firmata dal Presidente Vincenzo De Luca istituisce la zona rossa a Orta di Atella e Marcianise (con esclusione della zona industriale) in provincia di Caserta con decorrenza immediata e fino al 4 novembre. Il provvedimento è conseguenza dell’impennata dei casi.

A Orta di Otella si è registrato un incremento pari al 800%, portando a 200 (da 25) il numero di casi COVID-19 positivi, con un tasso di incidenza pari a 7,32 per mille abitanti.

A Marcianise l’aumento è pari al 448%, portando a 233 (da 52) il numero di casi COVID-19 positivi, con un tasso di incidenza pari a 5,90 per mille abitanti.

Le limitazioni imposte alla popolazione sono le solite: divieto di allontanamento dal territorio comunale dei residenti; divieto di accesso nel territorio comunale; sospensione delle attività degli uffici pubblici, fatta salva l’erogazione dei servizi essenziali e di pubblica utilità; sospensione delle attività commerciali, ivi comprese le attività di ristorazione (bar, ristoranti, pasticcerie, pub, e simili), salvo che in modalità di consegna a domicilio, fatta eccezione per soli i servizi alla persona ed attività connesse all’approvvigionamento di beni e servizi di prima necessità come a suo tempo individuate dagli allegati 1 e 2 del DPCM 10 aprile 2020.