Torre del Greco – La problematica dei rifiuti (una tematica che, è bene ricordare, inizia da lontano: già negli ultimi mesi di gestione della ditta F.lli Balsamo), ormai ha toccato ogni livello, ma questa volta vogliamo soffermarci sulla questione dello spazzamento.

Gli spazzini, appunto, se nelle zone centrali sono diventati sempre più rari (alcuni commercianti di via Roma si sono autotassati per tenere pulita la strada dove affacciano i loro negozi), nelle strade secondarie sono diventati una vera e propria chimera. Dalle traverse di via Cavallo a via Lamaria, fino ai confini tra Ercolano e Torre Annunziata il quadro non cambia: gli spazzini non passano. “È così da diversi giorni, speriamo che arrivi qualcuno”, spiega un residente di via Lamaria. Da giorni ci sono buste di spazzatura lasciate incustodite per strada.

Da giorni ci sono cartacce abbandonate in ogni posto. I rifiuti sono dappertutto, da zone centrali a quelle periferiche, per le strade e fino a dentro al Cimitero. “Abito in una stradina cieca di via Cavallo – ci racconta un signore -, proprio a ridosso dell’autostrada, nei pressi di un distributore di benzina, siamo diverse famiglie che ci abitano – precisa -. Tutte paghiamo regolarmente le tasse per la spazzatura, ma non abbiamo mai visto un solo spazzino venire a pulire. Un paio di volte ho chiesto al netturbino che passava proprio davanti alla pompa di benzina di passare anche nella stradina di fianco, precisando che anche quella è via Cavallo, quindi sotto la gestione comunale, ma ha sempre risposto di non essere autorizzato, lasciandomi senza parole”. “Con le altre famiglie – conclude il signore – stiamo pensando di boicottare la tassa per la spazzatura, visto che non riceviamo nessun servizio”.




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono