Le aziende Antonino De Simone e D’Elia ammesse nell’albo dei centenari

(a) Torre del Greco – Recentemente, alle imprese antiche che danno lustro a Torre è concessa l’iscrizione ad un particolare registro che raccoglie quelle aziende che hanno più di cento anni. Tale registro in realtà è piuttosto giovane, ma già alcuni commercianti di Torre del Greco sono stati ammessi nell’albo, come i fratelli De Simone e gli Ascione, entrambi membri dell’Assocoral. Da poco altre due aziende si sono unite al “Club dei Cento”, si tratta delle impresa di Antonino De Simone e quella della famiglia D’Elia. Abbiamo intervistato Gioia De Simone riguardo lo svolgimento di tale evento.
Che iter ha seguito la premiazione che ha portato l’azienda di Antonino De Simone nell’albo delle imprese centenarie?
Per poter chiedere l’iscrizione al registro delle Imprese Storiche è stato necessario produrre una documentazione che provasse la longevità dell’azienda. Grazie al nostro archivio storico e con un notevole lavoro di ricerca e di ricostruzione della vita dell’azienda, è stato possibile ottenere questo riconoscimento da parte di Unioncamere. E’ stato necessario quindi ricostruire il percorso dell’ attività imprenditoriale "Antonino De Simone", che, pur sotto forme giuridiche diverse, non ha subito interruzione dal 1830, anno della sua fondazione, e si è tramandata di padre in figlio senza alcuna soluzione di continuità. Oggi la nostra impresa è una srl , guidata da me e da mio cugino Michele Palomba .
In cosa consiste l’albo e come mai l’azienda (secondo quanto riferito dall’Assocoral) non è stata solo inserita, ma ha ottenuto un premio?
Il Registro delle Imprese Storiche d’Italia, istituito recentemente presso Unioncamere e consultabile on-line all’indirizzo www.unioncamere. gov.it , costituisce una mappatura di oltre 2000 imprese ultracentenarie. Inoltre, il giorno 8 giugno scorso, la ditta Antonino De Simone è stata premiata insieme alla "D’Elia di Vitiello Alfonso" a Roma, nella splendida cornice di Palazzo Colonna, durante la cerimonia "Italia 150. Le radici del futuro", tra le
altre 150 imprese più longeve d’Italia, con la motivazione che tali imprese " hanno fatto la storia d’Italia".
Cosa rappresenta questo traguardo in termini di visibilità e prestigio?
Questo premio è ovviamente motivo di orgoglio per tutta la famiglia De Simone e rappresenta la giusta celebrazione di un’ attività antica che vede nella longevità l’elemento a garanzia di prospettive di sviluppo e di successo. Questo riconoscimento è dedicato a mio padre, Antonino De Simone, ed ai suoi antenati, imprenditori per profitto ma soprattutto per passione, che hanno portato avanti questa attività con tenacia e lungimiranza anche durante i momenti difficil. Se ci hanno premiato come le radici del futuro, ci auguriamo che Torre del Greco torni ad essere la città del corallo.
Sara Borriello
 
Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea in edicola il 29 giugno 2011




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono