Bello, serio, professionale: Nicola Coletta, 24 anni, originario di Giugliano in Campania, modello e attore napoletano, sta scalando rapidamente le vette del successo rimanendo, però, sempre con i piedi ben piantati a terra. Capelli castani, alto 1,88, taglia 46/48, un elegante portamento, bel viso, tanta professionalità, ma soprattutto, un ragazzo ben educato, serio e galante. Lo abbiamo incontrato alla sesta edizione del Fashion Gold Party, un grande evento, ideato ed organizzato da Alfonso Somma, patron di Moda Gold, agenzia specializzata in cinema, moda, spettacoli ed eventi, nella bellissima location di Villa di Livia a Pozzuoli. Durante l’evento, presentato dall’attrice Roberta Scardola, sono stati assegnati i premi Fashion Gold a numerosi artisti: la cantante neo melodica Cinzia Oscar, l’attrice e cantante Anna Capasso, l’attrice di “Un posto al Sole” Ludovica Bizzaglia, il comico Pasquale Palma e l’attore Danilo Brugia.

Nicola, quando hai iniziato la tua carriera?
“Fin da piccolo ho sempre avuto una grande passione per il mondo della moda e dello spettacolo: ricordo che sfogliavo cataloghi, guardavo le sfilate in televisione, e sognavo di entrare a far parte di questo mondo. Ho cominciato a lavorare, in maniera professionale, all’età di 17 anni, quando ho mosso i primi passi tra shooting, concorsi e sfilate. Sono stato testimonial di molti brand importanti e prestigiosi a livello nazionale e internazionale”.

Ci racconti le tappe principali della tua carriera?
“Pur essendo giovane, vanto già numerose esperienze nel mondo del fashion e del cinema, sfilate in tanti Expo e concorsi, spot pubblicitari, video musicali e apparizioni in film come Effetti indesiderati, prodotto da Easy Cinema, per la regia di Claudio Insegno e con Biagio Izzo, e Il ricordo di una lacrima. Sono stato il testimonial del Pompei Cinema Festival ed ho premiato tanti mostri sacri dello spettacolo come Liliana de Curtis, Renato Scarpa, Giacomo Rizzo, Corrado Taranto, Alessandro Cecchi Paone, Alvaro Vitali, Fioretta Mari, la quale mi ha consigliato di perfezionarmi nel campo della recitazione, e tante autorità come il Console Americano, il Console Francese ed il capitano Vince Starks, medico dell’ex presidente degli Usa Obama”.
E poi?
“Da un paio di anni bazzico tra Roma e Napoli e cerco di conciliare lavori di moda – sfilando in tante manifestazioni ed eventi specializzati, facendo campagne pubblicitarie e scatti artistici – alle mie competenze attoriali prendendo parte a fiction e film. Poiché voglio proseguire con la formazione, augurandomi di affermarmi nel mondo del cinema e della televisione, ho frequentato l’Action Academy di Roma, fondata e diretta da Nando Moscariello, in collaborazione con Maria Grazia Cucinotta; mi sono da poco diplomato”.

Hai fatto delle belle esperienze?
“Sì, ho preso parte ad un bel cortometraggio che sta partecipando a vari concorsi, Labor Limae, di Fabio Cadringher; ho avuto la possibilità di partecipare a L’Onore e il Rispetto 5 e a Il bello delle donne qualche anno dopo, e mi sono stati assegnati piccoli ruoli per spot su reti nazionali. E’ un lavoro duro, ma sono carico e felice delle mie scelte. I set, anche alle prime esperienze, sono bombe di emozioni: si respira un’aria forte, magica, si forma una grossa squadra, non è roba da poco. Ho partecipato, con grande piacere, come attore al progetto musicale #Stimulated, nato da un’idea di Salvatore Migliori (in arte Saso-D) e Matteo Occhiuzzi (in arte Pintillo), esponenti della Cumpà Dreush, crew italiana, conosciuta a livello nazionale nell’ambiente dell’hip-hop, in particolare nel mondo della break dance (la regia è di Pietro Turiano). Il video è stato presentato in anteprima al Fashion Gold Party, dove sono stato anche il testimonial del nuovo brand Never End”.
Che caratteristiche deve avere un ragazzo per intraprendere la carriera di modello?
“Oltre alla bellezza ci vogliono determinazione, serietà, professionalità, disciplina, e soprattutto umiltà, semplicità ed educazione. Oggi ci sono superficialità e improvvisazione, e non credo sia quella la strada giusta. Bisogna studiare, circondarsi di persone giuste, perfezionarsi, ed essere sempre se stessi per comunicare qualcosa”.

Come ti descriveresti?
“Bella domanda! Come tutti ho pregi e difetti. Partendo dai difetti sono abbastanza impulsivo, lunatico e rompiscatole. Passiamo ai pregi: sono solare, sensibile, altruista, curioso, determinato, schietto, amo strappare sorrisi e aiutare chi ne ha bisogno”.
I tuoi hobby?
“Mi piace fare lunghe passeggiate, appena posso mi perdo nei miei pensieri; adoro stare in compagnia di amici fidati; amo leggere, andare in palestra, nuotare e viaggiare”.
Sei attivo e seguito sui social network, ti reputi un fashion influencer?
“No, non esageriamo: mi fa piacere essere seguito, ma non mi reputo influencer, anche se mi arrivano tante proposte e messaggi via web per delle collaborazioni”.

Single o fidanzato?
“Single, per ora sono concentrato sul lavoro”.
Come deve essere la tua ragazza ideale?
“Una ragazza seria, senza grilli per la testa, sincera e paziente. L’aspetto fisico mi interessa fino ad un certo punto, deve avere un bel carattere”.
Un desiderio?
“Iniziare a far fruttare i sacrifici che ho fatto ricevendo una bella proposta per un ruolo importante!!!”.

MC Izzo




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono