La delibera del 31 gennaio manda in tilt un’area da Torre a Sorrento

Torre del Greco – Ecco levarsi un’altra voce autorevole contro la chiusura del nostro ospedale.
Questa volta è Antonio Sicignano, consigliere comunale di Castellammare e leader del CDL Stabiese, a prendere posizione in favore del Maresca e di uno dei suoi migliori reparti. Il consigliere di opposizione, infatti, ha rivolto un’interpellanza urgente al Sindaco Bobbio ed ha chiesto anche l’audizione in Consiglio Comunale del dott.Vittorio Russo, il Commissario dell’ Asl Napoli 3 sud, per chiarimenti in merito alla soppressione del reparto di Gastroenterologia del nosocomio torrese.
In seguito alla delibera del Commissario straordinario n. 128 del 31.1.2011, infatti, il noto reparto di Gastroenterologia ed endoscopico digestiva dell’Asl Na 3, eccellenza dell’ospedale Maresca e gestito dal Prof. Livio Cipolletta, verrà soppresso, ipotizzando un suo trasferimento in qualche  ospedale della città di Napoli, inclusa la periferia nord della stessa.
In seguito a tale provvedimento, il territorio che va da Sorrento fino a Torre del Greco perde un’ importante struttura sanitaria, con all’attivo circa 5.000 interventi chirurgici annui, molti dei quali rubricati in molte riviste specializzate nel settore sanitario, per le tecniche innovative adoperate.
Per scongiurare quest’eventualità, Sicignano ha  rivolto a tutti i politici della zona la proposta di costituire un comitato permanente. Il suo invito sarà raccolto dai nostri politici?

Mariacolomba Galloro
 




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono