Cauto ottimismo tra gli esponenti degli storici sostenitori della lotta per l’ospedale

Cauto ottimismo da parte del Comitato Pro Maresca circa la tanto attesa delibera regionale, resa nota finalmente il 4 aprile, a rettifica parziale di quella del 31 gennaio. “Siamo relativamente soddisfatti del traguardo raggiunto -ha commentato Tony Di Donna, attivista del comitato- anche se sarà necessario verificare la piena attuazione di ciò che viene sancito da quest’ultimo provvedimento, ossia il funzionamento e l’efficienza del pronto soccorso e degli altri reparti che la delibera ha preservato. A onor del vero ciò che era stato “promesso” dal dott. Schiano, tra gli interlocutori fondamentali al tavolo di trattativa con la Regione, è stato mantenuto. Certo il pieno reintegro del nosocomio, con tutti i suoi reparti, sarebbe stato utopistico aspettarselo, vista la dinamica della vicenda ed il punto in cui si era arrivati col piano di rientro economico per la sanità campana. Magari se le lotte del comitato avessero trovato da subito un largo e pieno appoggio di tutte le forze sociali e politiche del territorio, si sarebbe ottenuto un risultato migliore. Per ora una piccola-grande battaglia è stata vinta, ma una cosa è certa : non abbasseremo la guardia, pronti ad intervenire e a spronare l’ opinione pubblica, se sarà necessario”.
Mariacolomba Galloro




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono