Torre del Greco – Grande festa per i corallini, che dopo la vittoria ai Play Out contro l’Aversa evitano la retrocessione in Eccellenza. Il team torrese si è imposto per ben 2-0; al 25’ marca Roghi e il Liguori diventa una bolgia. La gara si accende e la voglia dei corallini di ripartire da questa salvezza è troppo forte, traspare da ogni goccia di sudore di quelle maglie. Il match si trasforma in una vera e propria battaglia, il Liguori in un’arena.

Lo dimostrano i ben dieci cartellini gialli estratti dall’ arbitro Tremolada. Al 63’ Guarracino assesta il colpo di grazia. I nostri gladiatori combattono tenacemente ed alla fine la dea Nike premia Roberto Carannante e i tifosi! Per la “A.P. Turris calcio” è la terza permanenza consecutiva in serie D. La squadra non è riuscita a centrare il discreto ottavo posto della scorsa stagione, piazzandosi questa volta tredicesima; da considerare anche i 4 punti di penalizzazione ricevuti.

Ciò nonostante, la tanto agognata salvezza è stata ugualmente ottenuta. Anche il bilancio complessivo tra gol fatti-subiti, contrariamente ad un -9, si è rilevato essere abbastanza soddisfacente in termini di gol subiti. In tale stagione è mancata però la costanza realizzativa dell’attacco corallino. Infatti, nessun giocatore della squadra quest’ anno è andato in doppia cifra: i marcatori più prolifici sono stati Roghi e Guarracino con 9 reti a testa, considerando anche i match non giocati con i torresi. Seguono poi Improta e Liccardi, rispettivamente a quota 6 gol e 5 gol. Per la prossima stagione serviranno quindi investimenti rilevanti, pochi innesti ma buoni per competere, per cercare di riscalare quell’ Olimpo ed arrivare al grande sogno della stagione ‘72/’73: gli anni d’ oro e quella mitica Serie B sfiorata…
Francesco Matrone, Antonio Russo- Liceo scientifico “A. Nobel”




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono