Corallini vittoriosi in Puglia grazie ad un rigore di Sibilli, domenica difficile trasferta a Francavilla
La prima delle due trasferte consecutive è andata. Ma soprattutto è andata nell’unico modo possibile per continuare a rimanere attaccati al treno Lega Pro. La T urris sbanca Bisceglie e porta a casa una vittoria (la quarta cons ecutiva) che le consente di accorciare di un punto le distanze d alla vetta, adesso a meno cinque. Complice anche la sconfitta di misura del Matera a Taranto (la gara potrebbe avere strascichi Turris-Tifosi-Sciarpa-Stadioimportanti vista la denuncia della società pugliese di una tentata combina messa in atto dai lucani) che ha permesso il sorpasso del Marcianise, vittorioso per 4-0 nella facilissima sfida contro il fanalino di coda Gladiator. La nuova classifica, pertanto, vede i casertani primi a 54 punti; seguono Matera e Taranto a 52, Monopoli a 50, Francavilla e Turris a 49. Fondamentali, quindi, i tre punti conquistati a Bisceglie: gara sorniona quella degli uomini di Pensabene che al 20’del primo tempo capitalizzavano al meglio la prima vera occasione della gara.

Il difensore b iscegliese De Sario intercettava con il braccio in area di rigore un cross di Moxedano: il sig. Sozza non aveva dubbi e decretava il penalty trasformato da Sasà Sibilli con un morbido e beffardo cucchiaio (nella foto tratta da biscegliesport.it). La reazione del Bisceglie era sterile (due conclusioni che non centravano lo specchio della porta) e tale rimaneva anche nella seconda frazione quando anzi i padroni di casa rimanevano addirittura in dieci dalla mezz’ora. Era così la Turris ad avere due occasioni per rad- doppiare sul finire di gara, ma Bisogno prima e Grezio poi non concretizzavano. Finiva uno a zero. Domenica corallini ancora impegnati in trasferta: la Turris farà visita al sorprendente Francavilla del tecnico Lazic, ma senza i suoi tifosi.




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono