L’opinione

Con la Sibilla Bacoli è ancora uno a uno. Tanto per cambiare, si dirà. Certo, ma dipende come si vuol vedere il bicchiere. Il bicchiere mezzo pieno parla di una squadra che è all’undicesimo risultato utile consecutivo; quello vuoto che ieri si è rimediato l’ottavo pareggio in questa striscia positiva. Il bicchiere mezzo pieno parla di una squadra che, a differenza della corazzata fantasma dello scorso anno, è in grado di rialzarsi dopo aver subito un gol e combattere fino all’ultimo minuto. Il bicchiere mezzo vuoto parla di una squadra che stenta a giocare- a prescindere dal terreno di gioco- e che, vedi il primo tempo di Bacoli, tira poco in porta. Il risultato è quello di una Turris a metà classifica, che ogni domenica fa un piccolo passo avanti, ma mai quello definitivo per poter ambire a qualcosa in più in un campionato che, a dirla tutta, appare partita dopo partita di basso livello. Allora cosa guardare? Accontentarsi del bicchiere mezzo pieno o continuare a guardare il bicchiere mezzo vuoto? Sicuramente i tifosi non disprezzano una squadra che lotta con il cuore e che non molla mai, prova ne siano gli applausi a fine gara. Simboli di questa Turris “cuore e sudore” i due mastini Ivan Visciano- autore del pareggio- ed Enea Coppola instancabili per tutta la gara; la coppia centrale De Carlo- Follera, sempre più collaudata e convincente; la grinta di Pippo Tortora che, in una squadra con evidenti limiti di gioco, canta e porta la croce li avanti. Non convincono, invece, Semplice, in alcune partite disastroso; Perna a fasi alterne; Rega, da cui, viste le qualità tecniche, ci si aspetterebbe qualcosa in più in fase di costruzione del gioco e dimostratosi fino a questo momento evanescente e mai incisivo; Vitaglione la copia sbiadita del Vita-gol di due- tre anni fa. Con il mercato che si riapre, solo il presidente Gaglione potrà decidere se riempire il bicchiere con acquisti mirati che potrebbero tornare utili anche in chiave futura o continuare ad accontentarsi della Turris dei piccoli passi.
Andrea Liguoro

La Juniores
Campionato Juniores Nazionali: Turris 1944 – Francavilla Calcio 2- 0
-Stadio “Liguori” sabato 29.11.2008-

Formazione: Schember, D’ Aniello, Panariello, Annunziata, Arpaia, Battaglia, Borrelli, Pannone, Iosso, Folchetti, Rallo A disp: Mennella, Del Gatto, Coppola, Sorrentino, Balzano, Formisano, Esposito. All. Margotti

Importante prestazione della formazione allenata da Margotti che ha battuto la formazione pugliese con un secco 2-0. Buono il predominio della squadra corallina che lasciava agli ospiti solo la prima occasione della partita, davvero clamorosa, con salvataggio sulla linea di Panariello che col corpo spostava l’attaccante avversario a pochi centimetri dalla porta e liberava. Di più gli ospiti non hanno osato, se non un calcio d’angolo diretto su cui Schember chiudeva con molta sicurezza. Le reti: goal di Folchetti su rigore al 19’ del primo tempo su una sua percussione in area, grazie ad un tacco che lasciava sul posto 3 avversari prima di subire un netto fallo in area di rigore che valeva il penalty. Il secondo al 22’ s.t. su contropiede solitario di Iosso che, partendo dalla propria metà campo con un buon allungo, supera gli avversari e solo di fronte al portiere insacca. La soddisfazione dei corallini è arricchita amnche da molti altri significati: oltre al terzo risultato positivo su tre gare della formazione cadetta sotto la nuova dirigenza del settore giovanile, c’è da sottolineare che le buone prestazioni offerte stanno ripagando in pieno le scelte della dirigenza di favorire la linea giovani (in distinta erano presenti 5 calciatori classe ‘92 e un ’93).
Comunicato ufficiale FC Turris 1944 – settore giovanile




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono