Il presidente Gaglione difende i tifosi in un comunicato stampa

Categorico il presidente Gaglione in merito alle voci diffusesi sul conto dei sostenitori corallini in quel di Ischia. “È bene che si faccia chiarezza, altrimenti si rischia di addossare pesanti responsabilità a chi invece non ne ha affatto. Non mi pare assolutamente che i tifosi che hanno seguito la Turris ad Ischia si siano resi protagonisti di iniziative poco urbane, tutt’altro. Tanto per cominciare trovo scorretto che i prezzi del settore ospiti del Mazzella siano lievitati proprio in concomitanza del derby, anche se non è di questo che importa ora discutere. Mi risulta che, mentre si accingevano ad accedere al proprio settore, i tifosi torresi sono stati vittima di un vero e proprio agguato da parte di un ben più nutrito gruppo di sostenitori ischitani. Anzitutto, tenuto conto delle circostanze, mi domando cosa ci facessero in quella zona dello stadio i tifosi di casa. Addirittura sono piovuti nel settore ospiti un petardo ed un fumogeno. Mi pare evidente che se di responsabilità è giusto parlare, queste sono da tutte da addebitare a quanti dovevano fare in modo che l’arrivo e la permanenza sull’isola da parte della tifoseria della Turris non fossero turbate da tali- aperte ed intollerabili- provocazioni. D’altro canto se davvero fossero stati i sostenitori torresi ad essere, per così dire, mal predisposti, allora avrebbero dovuto esserci difficoltà di gestione anche durante la gara ed il viaggio di ritorno, ma così non è stato, anzi. Non posso permettere che si attribuiscano certe condotte alla Turris ed ai propri tifosi, non vi è il minimo presupposto perché tutto questo possa esser legittimato”.

Ufficio Stampa Fc Turris 1944
Dott.ssa Raffaella Ascione




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono