Con una doppietta di Artiaco, i corallini espugnano Paternò e restano in corsa per i Play-off

PATERNO’: Atanasio, Sapienza, Zappalà, Scalia, Tasca, Calascibetta, Asero, Di Peri (33’ st Consoli), Dama (16’ st Pagana ), Costanzo (16’ st Benedettino), La Porta . A disp.: Fagone Pulice, Platania, Cruz, Cosenza. All.: Strano.
TURRIS: Sorrentino, Lagnena (30’ pt Dente), Cuomo, Visciano, Romeo, D’Arienzo, Artiaco (43’ st Federico sv.), Somma, Macari (13’ st Vitaglione), Gaglione, Verolino. A disp.: Di Candia, Angri, Casale, Del Franco. All.: Merolla.
ARBITRO: Scremin di Genova. Assistenti: Cinquemani e Mentis
MARCATORI: 28’ st e 30’ st Artiaco.
NOTE: Presenti oltre 1200 spettatori di cui 10 provenienti da Torre del Greco. Ammoniti: Romeo(T), D’Arienzo(T), Benedettino (P), Asero (P).

TORRE DEL GRECO – Il massimo risultato con il minimo sforzo. Una Turris sorniona e guardinga riesce a conquistare i tre punti che le permettono di restare in corsa per il treno Play-off. Contro il fanalino di coda Paternò, decisiva la doppietta di Artiaco- nella foto- che nel giro di due minuti ha steso con un uno-due micidiale i siciliani. Merolla, che doveva fare a meno di Solimene, Cangini, Perna e Pescatore, schierava un 4-4-2 con Sorrentino tra i pali dal primo minuto, la riconfermata coppia centrale D’Arienzo-Romeo in difesa e Lagnena e Cuomo, rispettivamente, sugli esterni destro e sinistro. A centrocampo, l’unica novità era rappresentata da Artiaco schierato sulla fascia destra. Al centro, invece, confermata la coppia Cangini- Somma e sulla fascia sinistra il solito Gaglione. In attacco, invece, veniva proposta la coppia Verolino-Macari. Ad un primo tempo di sostanziale equilibrio, faceva seguito un secondo tempo dove veniva fuori la maggior caratura dei corallini abili a sfruttare le due disattenzioni della retroguardia siciliana. Al 28’, infatti, Artiaco sfruttava un’indecisione di un difensore siciliano uccellando con un delizioso pallonetto il portiere siciliano Atanasio. Due minuti più tardi era Verolino a servire un assist delizioso all’accorrente Artiaco che batteva ancora una volta Atanasio. Da quel momento, inutili erano i tentativi dei siciliani di raddrizzare un incontro evidentemente compromesso. E così, forte dei sue successi a cavallo tra Dicembre e Gennaio con Campobello e Paternò, i corallini domenica affronteranno la squadra che ha di fatto riaperto il campionato: l’Acicatena. I siciliani, che all’andata sconfissero i corallini per uno a zero, hanno infatti battuto la capolista Cosenza per uno a zero e hanno permesso alla Sibilla, vittoriosa con l’Angri, di accorciare le distanze e portarsi a soli due punti dalla vetta.
Andrea Liguoro




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono