Rieti – Atletica paralimpica: a Rieti quattro record italiani nei 200, Tapia al top nel disco

Dopo gli ottimi risultati dei giorni scorsi, il Grand Prix di Rieti si chiude con altri quattro record assoluti da aggiungere al bottino azzurro dei sei precedenti.
I 200 metri sono particolarmente felici per la corsa in carrozzina nazionale. Diego Gastaldi (Sport No Limits Firenze) bissa il risultato dei 100 di ieri e ottiene la migliore prestazione tricolore T53 di 28.52 che resisteva dal 1994 (29.03). Il già primatista italiano T54Giandomenico Sartor (Veneto Special Sport) taglia il traguardo in 26,83 e riesce ad abbassare il suo limite di 22 centesimi di secondo.
FISPES Academy, l’Accademia giovanile di Atletica paralimpica, è invece ben rappresentata da Nicholas Zani (Sempione 82), che nell’arco di due settimane si migliora ulteriormente di 1 secondo e 52 centesimi e conclude la sua gara T33 in 56.15.
Tra i deambulanti T35 il nuovo primato nazionale è di Marco Baldini (Acli III Millennio) che fa registrare il crono di 32.51. In chiave femminile, l’argento Under 18 dei Mondiali di Nottwil Carlotta Bertoli (Veneto Special Sport) realizza il suo personal best di 29.27.
La kermesse internazionale è però una nuova occasione per Oney Tapia (Fiamme Azzurre) di dimostrare al mondo che lui c’è. Il discobolo italo-cubano trova la seconda migliore prestazione mondiale di sempre dopo lo strepitoso record iridato di 45.65 realizzato a Chiuro a fine aprile. Oggi l’attrezzo atterra a 45,38 alla quarta prova, un risultato di grande rilevanza considerato il leggero risentimento muscolare ad una gamba.
Il Presidente FISPES Sandrino Porru è soddisfatto degli esiti della manifestazione: “Sono molto contento di questa edizione degli Italian Open Championships per il livello tecnico espresso da tutti gli atleti in gara, il numero di partecipanti e l’organizzazione sempre più professionale. Le prestazioni dei nostri ragazzi fanno ben sperare per i Campionati Italiani a Nembro (9-10 giugno) e mi danno molta fiducia in avvicinamento agli Europei di Berlino di agosto. C’è un po’ di rammarico per la poca partecipazione della cittadinanza reatina ad un evento di Atletica paralimpica. Ringrazio come sempre per il contributo prezioso dell’Atletica Studentesca Andrea Milardi e dei partner Karhu, PMG Italia, ADR Aeroporti di Roma eTre Emme Viaggi che ci stanno accompagnando in questo percorso che speriamo di estendere a tutte le discipline federali”.
Il prossimo fine settimana la carovana del Grand Prix si sposta a Nottwil in Svizzera, quinta tappa delle nove previste con finale in programma a Berlino a fine giugno.




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono