SALUTE E BENESSERE

Gli xantelasmi sono placche di colorito giallastro e di consistenza molle localizzate alle palpebre superiori e
inferiori. Hanno forma e dimensioni variabili e, nel tempo, tendono ad aumentare di numero e dimensioni;
talvolta possono confluire tra loro. Sono costituiti da accumuli di colesterolo, che si localizza a livello dermico.
In alcuni casi si associano ad iperlipidemie (ovvero ad un aumento dei lipidi nel sangue), in altri casi, invece, i
valori di colesterolo e di trigliceridi risultano nella norma. Pur rappresentando un disturbo di natura estetica, il
dermatologo consiglierà comunque uno screening per valutare l’assetto lipidico del soggetto ed escludere
eventuali associazioni con dislipidemie. I trattamenti maggiormente utilizzati per eliminare tali inestetismi sono
l’acido tricloroacetico e il laser CO2. Entrambi garantiscono ottimi risultati, anche se esiste la possibilità di una
recidiva.
Dott.ssa Luigia Panariello
Medico-Chirurgo

Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea in edicola il 27 ottobre 2010




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono