IN CUCINA di Angie Cafiero

(a) per gli abbonati o in edicola – Torre del Greco – Un piatto da re quel napoletano timballo medievale di maccheroni a tre
strati, condito con cacio grattugiato, zucchero, cannella, fette di
provola fresca e abbondante butirro; spruzzato poi di acqua di rose e
lasciato riposare nella cenere o in forno caldo per mezz’ora.

Timballo di Maccheroni e fegatini

Ingredienti (per 6 persone)
– 600 gr. di maccheroni
– 10 fegatini di pollo
– 1 cipolla
– 2 porri
– 2 carote
– 1 gambo di sedano
– 4 foglie di cavolo
– 1 cucchiaio colmo di salsa di pomodoro
– 100 gr. di parmigiano grattugiato
– 80 gr. di burro
– sale, pepe q.b.

Esecuzione:
Spezzate in tre pezzi i maccheroni; cuoceteli in abbondante acqua
salata, poi scolateli al dente e conditeli con appena 20 gr. di burro.
Tritate finemente tutti gli odori e le foglie di cavolo; fateli
soffriggere in 50 gr. di burro, unendo sale, pepe e salsa di pomodoro
sciolta in 1/2 tazzad’acqua; lasciate cuocere per una decina di minuti
a fuoco mediobasso.
Aggiungete i fegatini tagliati a pezzetti e lasciateli rosolare pochi minuti.
Con i 10 gr. di burro rimasti ungete una pirofila e alternate uno
strato di maccheroni, uno di composto di fegatini e verdure, uno di
parmigiano grattugiato e così via, fino ad esaurimento degli
ingredienti. Cuocete il timballo in forno, a calore moderato, per
un’ora circa.

Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea de La Torre 1905 in edicola il 4 novembre 2009




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono