Noto ed apprezzato per le sue proprietà nonché per il sapore amarognolo (per la presenza di acido cicorico) che lo caratterizza, il radicchio, è uno degli ortaggi tipici di questa stagione. Indicato, in cucina, per la preparazione di risotti ma anche semplicemente da accompagnare ai secondi piatti in una ricca insalata. Ma quali benefici può apportare questo ortaggio alla nostra salute? Scopriamolo insieme.

Ricco di vitamine e Sali minerali: potassio, magnesio, zinco, calcio e ferro. Vitamine del gruppo B, vitamina C, vitamina E e K.
Azione antiossidante: come tutti gli ortaggi dal colore rosso-violaceo, anche il radicchio è ricco di antiossidanti. Contrasta l’invecchiamento cellulare e l’azione dei radicali liberi. Gli antociani aiutano a prevenire le patologie cardiovascolari mentre il triptofano contrasta l’insonnia.

Favorisce la digestione e depura l’organismo: in quanto stimola la produzione di bile, favorendo la digestione dei grassi e l’attività del fegato. Per questa ragione però è sconsigliato in caso di calcoli alla colecisti o di infiammazione alla cistifellea.
Contrasta la stipsi: la presenza di fibra garantisce il buon funzionamento intestinale ed è quindi molto utile in caso di stitichezza.

La fibra, inoltre, favorisce il senso di sazietà e grazie alla presenza di inulina aiuta a regolare i livelli di zucchero nel sangue e per questo, il radicchio, può essere tranquillamente inserito nell’alimentazione di chi soffre di diabete di tipo 2.
Dottoressa Elisabetta Casciello Biologa Nutrizionista
Cell: 3713549027
E-mail: e.casciello@libero.it
Facebook: Biologa Nutrizionista Dott.ssa Elisabetta Casciello
Instagram: dott.ssa_casciello




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono