LETTERA ALLA REDAZIONE

Nuove colate d’asfalto sono pronte ad essere versate sul nostro territorio dalla giunta Ciro Borriello.
L’uomo-macchina impreca: “Bene, così avremo meno traffico”.
L’uomo-cemento sbava: “Bene, così faremo soldi”.
L’uomo-media proclama: “Un milione di posti di lavoro”.
L’indigeno medita: “Ecco nuovi spazi verdi verranno sottratti a madre terra, nuove nuvole nere entreranno nei nostri polmoni, nuovi demoni maligni cresceranno nel nostro corpo per sottrarci alla vita.”
Gli utopisti avanzano: “Un’altra occasione sprecata per proporre un piano di mobilità a minore impatto ambientale (navette x chi abita alle pendici del Vesuvio, trasporti pubblici gratis, incentivi x biciclette elettriche) ora che le strade hanno raggiunto la loro saturazione”.

I ribelli gridano: NO!

Sono pubblicamente contrari, cittadini qualunque:
Ing. Luigi Gallo
Marina Liguori
Dott. Francesco Di Donna
Stefano Guida

Luigi Gallo




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono