L’avvocato è molto vicino a Nello Formisano

(a) per gli abbonati o in edicola – Torre del Greco – Giovanni Merlino aspetta una telefonata. Quella di Nello Formisano – Senatore e segretario regionale di Italia dei Valori – col quale da anni il 56enne avvocato torrese “condivide antichi rapporti e continui ragionamenti politici”.
Le voci, che vorrebbero l’ex assessore alla Provincia di Napoli come candidato nella lista del movimento politico di Antonio Di Pietro per le prossime elezioni regionali, non sono del tutto infondate: “Sono sorpreso da questi rumors – sostiene Merlino – perché non c’è stato ancora alcun discorso concreto con i vertici di Idv. Tempo fa c’è stata una chiacchierata a tutto campo con Formisano, senza parlare né di elezioni né di candidature. Se sono interessato? Certo, ma solo a determinate condizioni. Un’eventuale mia candidatura – chiarisce l’avvocato di via Marconi – deve scaturire collegialmente, e deve essere fondata su un progetto politico che si basi sul rinnovamento, morale e culturale prima di tutto. Ma al momento, nessuno mi ha ancora chiesto di farmi avanti”.
E, sulla molto più certa candidatura del primo cittadino Ciro Borriello, il commento di Merlino non lascia spazio a dubbi: “Se il sindaco dovesse essere eletto al consiglio regionale bisognerebbe tornare subito al voto. La città – sostiene l’ex arbitro di massima serie – necessita di continuità amministrativa e di essere governata stabilmente. Questa è già una giunta funzionale solo al ‘movimentismo’ del primo cittadino, non mi spiego che effetto benefico per la città avrebbe il vuoto politico conseguente all’elezione di Borriello”.
Intanto, nel vuoto di legalità in cui è sprofondata la città in seguito agli attentati di stampo camorristico ai danni di due attività commerciali, Merlino giustifica la sua assenza al corteo contro la criminalità con “ irrinunciabili motivi professionali”.
In effetti, sarebbe ora che a scendere pubblicamente in piazza fosse anche l’élite torrese. Un gruppo di professionisti, legati all’associazione “Futuro Torrese” – di cui Merlino ne è promotore – dai quali la gente comune si attende un impegno concreto e diretto.

Nino Aromino

Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea de La Torre 1905 in edicola il 7 ottobre 2009




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono