Napoli – “Scampia non è solo vittima di Gomorra. Ma anche della sciatteria delle istituzioni. Persino l’unico punto di aggregazione del territorio – l’Auditorium “De Andrè” – ora è stato sottratto ai cittadini che vi svolgevano attività sociali per essere assegnato ai Rom. Scampia ha bisogno dello Stato e del Comune. Mentre il Sindaco parla dei massimi sistemi noi siamo qui soli a testimoniarlo ai cittadini indignati di Scampia e di Napoli”. Così Mara Carfagna, Severino Nappi e Salvatore Guangi in visita a Scampia. “Come sempre – aggiungono – faremo la nostra parte in consiglio comunale, in consiglio regionale e in parlamento”.




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono