I consiglieri di minoranza chiedono le dimissioni del Sindaco. Borriello: “Non mi dimetto”

Torre del Greco – Opposizione all’attacco. I consiglieri di minoranza, dopo il ciclone mazzette che ha investito il comune corallino e che ha portato agli arresti di quindici persone tra cui i consiglieri Vincenzo Maida e Antonio Donadio (quest’ultimo rilasciato dopo l’interrogatorio), chiedono le dimissioni del sindaco Ciro Borriello. Otto componenti dell’opposizione hanno presentato un documento con richiesta di dimissioni del primo cittadino, questione che sarà un punto all’ordine del giorno nel prossimo consiglio comunale. Nell’esposto i consiglieri spiegano che dopo la recente inchiesta giudiziaria, che vede coinvolto tra le oltre quaranta persone indagate anche il sindaco Borriello per presunte gravi ingerenze nell’attività degli agenti di polizia municipale e del personale dell’ufficio tecnico comunale, l’immagine delle istituzioni cittadine, sul piano etico e politico, risulta ormai del tutto compromessa. Nel documento i componenti della minoranza chiedono “le immediate ed irrevocabili dimissioni del Sindaco, onde consentire che venga restituita ai cittadini la possibilità di scegliersi, con il proprio voto, una nuova e più degna amministrazione”. Tuttavia il primo cittadino corallino ha più volte proclamato la sua lontananza dalle vicende giudiziarie che hanno coinvolto agenti di polizia municipale e dipendenti comunali, affermando che non gli è stato consegnato alcun avviso di garanzia. Inoltre, Ciro Borriello ha spiegato che non rassegnerà le dimissioni e che la sua maggioranza continuerà a lavorare per la città. Non mancano però le polemiche all’interno della stessa maggioranza. Rosario Rivieccio, capogruppo dell’MPA, ha chiesto l’azzeramento della giunta per fare chiarezza sulla vicenda e per rispettare l’impegno preso con la cittadinanza. Tutto sarà chiarito nel corso del prossimo consiglio comunale che si terrà il 24 novembre, giorno in cui il primo cittadino farà luce sul futuro dell’amministrazione da lui guidata.

Andrea Scala




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono