Torre del Greco – L’emergenza rifiuti di Torre del Greco (Napoli) arriva a Roma

Presentata dal Senatore di FdI Antonio Iannone una interrogazione al Ministro dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare

 

Presentata ieri una interrogazione a risposta scritta da parte del Senatore di Fratelli d’Italia Antonio Iannone al Ministro dell’Ambiente sull’emergenza rifiuti che sta vivendo in questi giorni Torre del Greco (provincia di Napoli).

“Dopo aver sentito i rappresentanti locali del mio partito – nella fattispecie: il coordinatore della città metropolitana di Napoli, Nello Savoia; il coordinatore dell’area Miglio d’oro, Salvatore Quirino; il coordinatore di Torre del Greco, Luca Alini; e il consigliere comunale di Torre del Greco, Alessandra Tabernacolo – sulla situazione in cui versa il quarto Comune della Campania, ho ritenuto opportuno chiedere al Ministro dell’Ambiente se fosse a conoscenza della condizione emergenziale che vive Torre del Greco sul fronte dei rifiuti”, ha esordito Iannone.

“È sotto gli occhi di tutti – ha continuato il Senatore di Fratelli d’Italia – che è sempre più grave l’emergenza rifiuti a Torre del Greco (Napoli); il blocco dei conferimenti nelle discariche del Napoletano, in particolare degli ingombranti, sta lasciando a terra in città tonnellate di rifiuti; sono al collasso le isole ecologiche e i centri di raccolta dei rifiuti dislocati in tutta la città: cassonetti pieni di umido, carta e plastica e tantissimo materiale ingombrante depositato in maniera selvaggia, complice l’assenza di controlli e videosorveglianza; – e ancora – sacchetti accumulati da giorni marciscono al sole al centro come in periferia sventrati da topi e scarafaggi e i cittadini devono  passeggiare sui marciapiedi facendo lo slalom tra la spazzatura; si rischia il colera, l’allarme igienico-sanitario è gravissimo e di notte non si respira per il cattivo odore; la popolazione di Torre del Greco è esasperata ed indignata perché al cospetto di questa situazione si vede recapitare tasse per i rifiuti elevatissime; la raccolta differenziata che fino al 2016 toccava il 48% è crollata al 26% nel 2018”.

“Visto tutto questo – ha concluso il Senatore Antonio Iannone -, è d’obbligo domandarsi se il Governo è a conoscenza di questa grave situazione che attanaglia una delle città più popolose della Campania; e se il Governo intenda adottare specifiche iniziative vista l’incapacità della Regione Campania nel garantire una civile gestione del ciclo dei rifiuti e dell’Amministrazione Comunale nel trovare soluzioni emergenziali per garantire la salute pubblica e il decoro”.




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono