Ecco cosa ne pensano maggioranza ed opposizione

(a) per gli abbonati o in edicola – Torre del Greco – Candidarsi o non candidarsi? Questo è il problema con cui è alle prese in questi giorni il primo cittadino di Torre del Greco. Così alla domanda:”Come pensa che possano reagire i suoi colleghi consiglieri ed assessori alla notizia della sua candidatura alle regionali?”, il sindaco Borriello ha risposto:”A quanto pare in tanti sarebbero d’accordo laddove decidessi di candidarmi. Tuttavia ufficializzerò l’inizio della mia corsa al consiglio regionale solo dopo aver appurato che tutti o la maggior parte dei rappresentanti dell’amministrazione comunale sono d’accordo”. Vediamo cosa ne pensano alcuni politici torresi appartenenti ai partiti della maggioranza e dell’opposizione.
Luigi Russo (PdL): “Vedremo con quale partito si candiderà,certamente sarò favorevole”.
Vincenzo Maida (Italiani nel Mondo):”Non è stato ancora deciso nulla,credo che la decisione sarà presa in collegialità”.
Francesco Gallo (Mpa):”E’ certo che si candidi alla regione? Mostra interesse,ma non sarà facile;tutto sommato non mi entusiasma tanto la sua candidatura”.
Rosario Rivieccio (Mpa):”E’ una sua scelta;se pensa che per Torre del Greco possa fare meglio gestendo la situazione dalla regione,che ben venga la sua candidatura”.
Alfonso Ascione (UdC):”E’ una scelta sbagliata in quanto aveva preso l’impegno di rimanere come sindaco per 10 anni;non è ammissibile che dopo 2 anni tenti di andar via”.
Vittorio Guarino (UdC):”E’ un atto che non fa bene alla città di Torre del Greco.Il sindaco disse che dopo questo mandato avrebbe riconfermato la sua candidatura per dare continuità al suo operato. E’ un atto di tradimento nei confronti di coloro che lo hanno votato”.
Filippo Colantonio (UdC): “E’ il momento di pensare a Torre del Greco, comunque in bocca al lupo a tutti i candidati”.
Angelo Nocerino (UdC):” E’ prematuro. Vediamo prima se si candiderà e con quale partito si schiererà; per ora ha un’ampia scelta: può spaziare dall’estrema destra all’estrema sinistra”.
Valerio Ciavolino (UdC):”E’ una scelta discutibile; certo, dopo due anni di mal governo,non è bello andar via, anche perché lascerebbe una non facile eredità al sindaco che gli succederà”.
Catello Esposito (Verdi):”Per ora niente è certo,non è stata ancora presentata la sua candidatura”.
Massimi Meo (Udeur):”Ognuno è libero di fare le proprie scelte; a mio avviso se l’onorevole Borriello ha deciso di candidarsi per le regionali,dovrebbe lasciare la poltrona di sindaco ad altri”.

Andrea Scala

Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea de La Torre 1905 in edicola il 7 ottobre 2009




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono