Torre del Greco – E’ tornato Beppe Grillo. O forse no.

Nel 2013 per lo Tsunami tour c’era a disposizione un incrocio di vie (via Roma e via Salvator Noto) e non tante persone, ma con molte facce giovani. Ora gli è stata concessa la piazza simbolo di Torre del Greco: piazza Santa Croce. Ad attenderlo, questa volta, famiglie, anziani, persone di mezza età in una piazza non particolarmente gremita.

Parte da lontano Beppe Grillo: dal condominio “costruito sopra il Cern, perché è alimentato da una dispersione di calore”, per arrivare alle problematiche dei padroni di casa (l’associazione Marittimi per il Futuro): i marittimi e le normative europee non applicate. Di striscio, solo di striscio, parla della questione Deiulemar

Una decina di minuti il suo intervento che fa pensare al Beppe Grillo degli albori, quando era ancora tutto intento a cesellare il suo movimento. Un movimento che sta cambiando pelle e che ha in Luigi Di Maio il nuovo leader. O almeno così dicono.

Poi,  Beppe Grillo alza gli occhi al cielo quando sente suonare le campane della chiesa proprio durante il suo comizio.”Vieni giù! Abbiamo bisogno di te!”, e ancora  “Vieni giù, direttamente. Questa volta non mandarci tuo figlio…”

 

 

 




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono