Boscotrecase – “Nell’ospedale di Boscotrecase, l’unico insieme al Maresca di Torre del Greco, che serve circa 300mila cittadini del vesuviano, c’è una vera e propria emergenza personale. Le grandi professionalità in servizio fanno ogni sforzo possibile per portare avanti la struttura ma a quanto pare c’è una mancanza di almeno 10 infermieri e altrettanti operatori socio sanitari”.

Lo dichiara il deputato del Movimento 5 Stelle, Luigi Gallo, dopo una visita ispettiva all’Ospedale Sant’Anna e Maria Santissima della Neve di Boscotrecase, in provincia di Napoli.

“Parliamo di un nosocomio che è in un territorio a rischio – spiega – e con una popolazione parecchio elevata. E la penuria di personale si riversa sulla qualità del servizio offerto, per l’assenza di operatori socio sanitari nonostante gli sforzi di medici e infermieri impegnati nella struttura. E’ una situazione paradossale con la sanità che è in ginocchio e strutture come l’ospedale di Boscotrecase ricche di strumentazioni e macchinari acquistati molto di recente. Nel programma Salute che il Movimento 5 Stelle realizzerà una volta al governo, c’è scritto a chiare lettere che occorre cancellare il paradigma che lega la tutela della salute ad un modello strettamente aziendale che punta al risparmio senza qualità: il diritto alla salute è una garanzia costituzionale e un Paese senza salute non è un Paese ricco. Prevediamo, quindi, di portare avanti una lotta forsennata agli sprechi, alle inefficienze e alla corruzione e alla politica che si occupa di nomine nella sanità senza premiare il merito ma le clientele. Con questo si recuperano le risorse che servono ai bisogni di salute dei cittadini, che partono dal personale necessario”.




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono