Italia dei valori

(a) Torre del Greco – In casa Italia dei Valori la resa dei conti è terminata. Il volto di Ciro Borriello già domina per le strade del centro. L’attuale sindaco è pronto a rincorrere un seggio per il consiglio regionale con il Popolo della Libertà. A dargli man forte è Giovanni Palomba che, dopo numerose smentite, ha poi lasciato il partito di Di Pietro per allinearsi e appoggiare Borriello. In realtà, a mettere allo scoperto Palomba era stato Liborio D’Urzo –ex assessore alla cultura- che attraverso facebook rivestiva il ruolo di nuncius: “Gaetano (un ‘contatto’ dello stesso D’Urzo n.d.r.) non ti preoccupare, il capo (Giovanni Palomba) ed il gran capo (l’Avvocato Palomba) si sono espressi: Borriello a tutta forza”. Tanta è l’amarezza dei vertici locali e regionali dei dipietristi.“Non voglio commentare la scelta di Borriello e Palomba –dichiara Anita Sala, segretario locale di Idvè chiaro che il loro è un diverso modo di intendere la politica”. Disappunto anche negli ambienti napoletani: “Qualche anno fa – dichiara Gerardo Guida, portavoce regionale Idv- iniziammo un progetto con Palomba e Borriello. Tale progetto, si è ora concluso con la candidatura di Borriello con il Pdl, seguito dallo stesso Palomba, che al consiglio provinciale è però stato eletto con Idv. È evidente l’inaffidabilità di questi personaggi, nonché il problema dell’attuale classe dirigente”. In realtà, quello del duo Borriello- Palomba è solo l’ultimo cambio di casacca in ordine di tempo. Che la coppia avesse il vizio della continua trasmigrazione partitica, era però cosa nota anche ad Aniello Formisano. Fu proprio lui, la sera del 17 aprile 2007 nella sede di Corso Vittorio Emanuele, a suggellare il matrimonio tra Borriello e i suoi fedelissimi con l’Idv.

Niar
Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea in edicola il 3 marzo 2010




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono