Torre del Greco – Un esposto da presentare in Procura su presunti brogli elettorali che si sarebbero verificati nel primo turno delle elezioni amministrative di Torre del Greco, è stato firmato oggi dal candidato sindaco Luigi Mele e da altri candidati della sua coalizione di centrodestra.

La vicenda dei presunti brogli elettorali è stata messa in risalto dal video di Fanpage.it in cui si vedono alcune persone che offrono soldi in cambio di voti. Per questa vicenda pare ci siano già otto avvisi di garanzia. Clementina Sasso, promotrice dell’iniziativa, spiega che “l’esposto sarà presentato in Tribunale mercoledì 20 giugno”.

“È necessario che le autorità competenti facciano chiarezza su episodi del genere chiosa Mele -, episodi che, se veri, getterebbero un cono d’ombra sulle votazioni” avvenute domenica scorsa a Torre del Greco. “Non è pensabile – conclude Luigi Mele – che ci sia chi cerca di ottenere consenso di voti facendo leva sulla disperazione sociale ed economica delle persone”.




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono