Torre del Greco – Vola Palomba bianca vola. Giovanni Palomba “figlio” della Dc e con quella della tangentopoli torrese, ci riprova.
Dopo aver avuto contatti anche con Partito democratico, ora tenta la carta di farsi candidare a sindaco dalle liste civiche.

Sta per nascere – così si sussurra nei retrobottega di Torre del Greco – un’alleanza tra le Civiche La Svolta, riconducibile all’ex consigliere Ciro Piccirillo; una lista che fa capo al Dc degli anni ’90 Tommaso D’Ambrosio; e la lista de I Moderati, espressione di Giovanni Palomba; per candidare proprio quest’ultimo alla fascia tricolore.
Sembra che questa volta l’ex popolare, ex pidiellino, ex dipietrista, ex forzista, ex alfaniano faccia sul serio. A tutti costi vuole lo scranno più alto di Palazzo Baronale. E per farlo non disdegna di parlare con tutti, ma proprio tutti. Negli ultimi giorni sembra che ci siano stati anche contatti con Ciro Borriello, continua a vedere esponenti del Partito democratico e, durante le riunioni delle liste civiche, ha incontrato pure Casapound.

Il partito di Destra – che parecchi tacciano di voler seguire un proprio disegno in solitaria, ha, invece, dimostrato che è pronto al dialogo – ha già preso parte ad una riunione (anche se nel comunicato diramato dalle Civiche “distrattamente” il nome di Casapound mancava dall’elenco dei presenti) e prossimamente si incontrerà nuovamente con i vari Giovanni Palomba, Alfonso Ascione, Antonio Spierto, Tommaso D’Ambrosio e Ciro Piccirillo.
Ora a Giovanni Palomba non resta che incontrare pure gli esponenti di Forza Italia… Ah, pure loro ha già incontrato…




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono