Torre del Greco – Se non è una vittoria di Pirro, quella di Giovanni Palomba, poco ci manca.

Infatti, ieri sera aveva chiesto un incontro del suo gruppo dei “Moderati” con i vertici locali del Pd, ufficialmente, la motivazione era per dare una strigliata al primo partito di centrosinistra che, con i suoi tatticismi in vista delle Politiche di marzo, ha impantanato il discorso sulle Amministrative di maggio. In realtà, però, il vero scopo del figlio dell’ex sindaco Franco Palomba era quello di forzare la mano e di chiedere per sé una candidatura a sindaco o, in alternativa, una candidatura alle Politiche.

Ma tutto quello che è riuscito ad ottenere è stato l’impegno che, oltre ai soliti nomi del Pd (Raia, Mennella, Gorga e Cuciniello) che concorrono alla poltrona più importante di Palazzo Baronale, verrà preso in considerazione anche il suo nome. In più, ha calcato la mano chiedendo una politica “anti-borrielliana”. Contento lui…




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono