Torre del Greco – Post di Mele con l’avvocato Cirillo diventa caso mediatico, Armando Cesaro e Alfonso Ancona, rispettivamente consigliere regionale azzurro e commissario cittadino di Fratelli d’Italia, raccontano le loro versioni dei fatti
Botta e risposta social tra il candidato sindaco Luigi Mele e il candidato alle ultime Politiche Antonio Cirillo.

Quest’ultimo, prima esce in un post su Facebook, con tanto di foto, a firma Mele, in cui appoggia la candidatura a sindaco del leader locale di Forza Italia. Poche ore dopo, la presa di distanza dell’avvocato penalista che, invece, si dichiara fedelissimo dell’altro candidato a sindaco Giovanni Palomba. In riferimento al post pubblicato ieri sulla pagina di Luigi Mele, in cui si ringrazia l’avvocato penalista Antonio Cirillo per aver “palesato il suo sostegno” nei confronti del candidato sindaco del centrodestra dicono la loro anche il consigliere regionale di Forza Italia, Armando Cesaro, e il commissario cittadino di Fratelli d’Italia, Alfonso Ancona.

“Ho sentito telefonicamente l’avvocato Cirillo – dice Cesaro – pochi istanti prima dello scatto che lo ha immortalato al fianco di Luigi Mele. In quella breve conversazione, Antonio Cirillo mi ha palesemente detto che avrebbe appoggiato Luigi Mele alla corsa di primo cittadino di Torre del Greco. Stupisce il fatto che, a distanza di poche ore, lo stesso Cirillo abbia pubblicato un post in cui dichiara esattamente il contrario”.

“Premetto che il mio rapporto con Antonio Cirillo è formato da una antica amicizia familiare – spiega Ancona -. Detto questo, devo ammettere che il post pubblicato da Cirillo mi ha lasciato alquanto costernato. Infatti, pochi giorni prima mi aveva assicurato della sua appartenenza a Forza Italia e che, al ballottaggio, non poteva fare altro che appoggiare pubblicamente il partito azzurro e per deduzione logica Mele”.




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono