Torre del Greco – Anche il consigliere regionale Loredana Raia, come i parlamentari Aniello Formisano e Arturo Scotto, in relazione all’arresto del sindaco Ciro Borriello, ha voluto dire la sua. A noi de La Torre balza all’occhio una sua affermazione: “Ore terribili per la città: lavoriamo insieme per risollevarci”.
La Torre più volte, in questi anni, ha auspicato un loro intervento, Formisano, Scotto, Raia ed altri politici, in merito a tutti i problemi che attanagliano la città corallina, ma tutti non hanno mai risolto alcun problema.
Citiamo alcuni esempi che valgono per tutti: la morte del Maresca e il Vesuvio. (Leggi anche: Vesuvio in fiamme, politici dimettetevi tutti)
A parte qualche passerella non ricordiamo che la consigliera regionale abbia fatto un granchè per Torre del Greco.
Di conseguenza riteniamo che la Raia, come altri, non meritano il voto dei torresi.
AC
Ecco il suo comunicato:

“Ore terribili per la città: lavoriamo insieme per risollevarci”
“Sono ore terribili per la nostra città. L’arresto del sindaco, pur nella sua gravità, si somma ulteriormente ai tanti ‘limiti’ che hanno contrassegnato questa amministrazione. Sebbene la mente è ritornata sin da subito  al ‘corteo’ capeggiato  dal vincitore quella notte dell’8 giugno del 2014, non voglio azzardare polemiche, non servono. Sento solo, più forte che mai, la responsabilità di aiutare la mia città a risollevarsi dal baratro in cui é caduta”. È quanto dichiarato dalla consigliera regionale del partito democratico Loredana Raia che nel 2014 sfidò Ciro Borriello alla carica di sindaco di Torre del Greco.




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono