Ancora del buon teatro al Sant’Anna

Torre del Greco – E’ in scena al teatro S. Anna di Torre del Greco e sarà ancora in cartellone per i prossimi 7,8,9,e 10 aprile “La Città degli Dei” dei fratelli Preite.
La commedia nasce da un’ idea originale di Pino Brancaccio che la dirige e la interpreta insieme ai volenterosi e bravi componenti della Compagnia Mediamusical, che regalano agli spettatori un paio di ore di sincero divertimento.
Il testo è divertente, leggero, spiritoso, ricco di chiavi di lettura decisamente forti, profonde, attuali.
La storia racconta del “trasferimento” degli Dei dell’Olimpo a Napoli, città eletta a loro residenza d’elezione e delle gioie e dei problemi che questa convivenza determina. L’integrazione però tra “gente” così diversa non sarà facile e tra esilaranti gags e intrecci amorosi gli Dei si vedranno costretti a ritornare sull’Olimpo.
La malia di Napoli, favorita anche da un elemento magico, come nella miglior tradizione Plautina, determinerà il ritorno degli Dei in città.
Grande rispetto della tradizione classica, dunque, ma anche tanti riferimenti al teatro di Viviani, riscontrabili nelle debolezze umane, quelle tragiche e quelle farsesche, che aleggiano sul palco.
Alcuni brani della grande tradizione musicale partenopea e l’uso del vernacolo rendono ancora più evidente e divertente il processo di “napoletanizzazione” delle divinità dell’Olimpo.
Un lavoro portatore di un sottotesto di assoluto valore: comprensione e pace tra gente diversa.
Siamo diversi, è vero: gli Dei sono diversi dagli uomini, come gli uomini tra loro a seconda dell’ etnia, colore della pelle, religione o altro; basta però comprendersi, stilare regole comuni, rispettarle, rispettarsi l’un l’altro per diventare un sol popolo. Un popolo in pace.




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono