Torre del Greco – Si terrà questa sera, alle ore 21, al Circolo professionisti di Torre del Greco la prima di una serie di serate che vede protagoniste salute, arte, politica e meditazione. “Io, Ghetty, Prince Clogant, Gaetano Iarrobino and you”, questo il titolo dello show che raccoglierà spettatori appartenenti a tutte le fasce di età. Ma chi sono i quattro personaggi ai quali fa riferimento il titolo dell’evento? Gaetano Iarrobino è l’operatore olistico, Ghetty è il cantautore, Price Clogant il pittore,”io” e “tu” due persone desiderose di conoscersi. Gaetano Iarrobino da più di 25 anni si interessa di psicologia, di alimentazione naturale e di tecniche orientali di meditazione. “Sicuro dell’efficacia di queste discipline, avendole sperimentate personalmente – spiega Iarrobino – e consapevole delle mia capacità di istruire gli altri su come si applicano questi metodi di cura, ho deciso di intraprendere questa nuova attività lavorativa dedicata alla formazione delle persone che sono interessate ad un cambiamento in positivo della propria vita".
Ghetty suona la chitarra elettrica dall’età di 10 anni. "Corso Umberto", "Cosa vuoi dire ad una donna", "Gino", "Bellissima sarà", "Rosa basta", "T’amo tanto tanto": questi alcuni dei pezzi scritti e più volte proposti dal cantautore in questi anni nei locali di Torre del Greco.
Prince Clogant è un’artista emergente con grande possibilità di affermazione. Vive l’ambiente artistico napoletano organizzando eventi culturali. In Versilia, a Sanremo e a Monte-Carlo ha prodotto i “ritratti astratti” di cui uno lo ha dedicato e donato alla Principessa Stephanie di Monaco. Negli ultimi anni ha frequentato Milano e Firenze, dove ha incontrato importanti maestri di vita e di pittura: Aldo Carotenuto, Riccardo Chailly, Luciana Littizzetto, Margherita Agnelli de Pahlen, Rabarama, Carlos Saura, Alfonso Signorini, Lina Sotis, Emilio Tadini.
“Io” è la persona, il cittadino torrese che più volte ha protestato contro il sistema, gridando al mondo il suo amore per la città natia. “Io” cerca “tu”: lo spettatore del suo show, l’amico che si vuole unire al suo grido che si trasforma da “I love Torre del Greco” in “We love Torre del Greco”. Per informazioni su questo evento e sulle serate future consultare il sito <a href=http://www.iarrobino.it">www.iarrobino.it</a>.




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono