Teatro Sant’Anna

(a) Torre del Greco – Pubblico delle grandi occasioni al Teatro Sant’Anna di Torre del Greco per la prima del cineforum dedicato all’attore torrese Ernesto Mahieux. Grande interesse ha suscitato la proiezione del film “Fortapasc” del noto regista Marco Risi. Si tratta di un filmverità che mette sotto accusa la stampa e la magistratura italiana. Il film è infatti la cronaca degli ultimi giorni del giovane giornalista Giancarlo Siani ucciso dalla camorra. La trama del film è tratta da un fatto di cronaca avvenuto negli anni ’80. Siani è un giornalista abusivo del giornale “Il Mattino” che dopo aver scoperto gli affari loschi del sindaco di Torre Annunziata, viene chiamato a Napoli, presso la redazione centrale del giornale. Nonostante numerose minacce, continua a seguire le piste che lo portano a rivelare i traffici del boss Valentino Gionta. Il 23 settembre del 1985 Siani viene ucciso a bordo della sua auto mentre rientrava a casa al Vomero. Al termine del film è stato aperto un dibattito a cui hanno partecipato l’attore Mahieux, i numerosi giornalisti presenti ed il critico letterario Francesco Torrese che, soddisfatto, ha dichiarato “Abbiamo trascorso una magnifica serata e la cittadinanza torrese ha risposto con una partecipazione numerosissima e molto interessata. Questo fatto dimostra che il problema culturale della nostra città non è legato alla poca ricettività della gente ma alla modestia delle proposte culturali. Non appena si offre loro un vento di grande interesse, come la rassegna cinematografica su Mahieux, ecco che Torre risponde alla grande”. Ed il successo della rassegna è stato bissato, venerdì scorso, con “Lascia perdere, Johnny”, un film di una bellezza e di una semplicità disarmante che racconta del sogno di un giovane musicista in un Italia della metà degli anni ’70 che già dimentica delle emozioni di un ‘ 68, si lascia cullare nella pigra indolenza di un tiepido benessere economico. Nel cast, oltre a Mahieux, ricordiamo altri attori premiati dal David di Donatello come Valeria Golino, stella di valore assoluto nella cinematografia internazionale, e Toni Servillo. I prossimi appuntamenti per il 5 marzo con “ Mi fido di te “, il 12 “E se domani “ ed il 19 con “L’imbalsamatore“.
Alessandra Ciaravolo
Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea in edicola il 3 marzo 2010




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono