Torre del Greco – Mercoledì 6 giugno 2018 nell’aula polifunzionale del plesso “Scauda” si è tenuto il concerto di fine anno del coro stabile dell’istituto “Falcone – Scauda”. Il coro della scuola rappresenta, fin dalla sua nascita più di un decennio fa, una realtà importantissima per i ragazzi della contrada Leopardi – periferia in cui mancano strutture e associazioni attive e ricreative: essi, infatti, grazie alla musica, hanno imparato a “stare bene insieme” fuori e dentro la scuola. E’ per questo che l’istituto “Falcone – Scauda” opera con impegno e dedizione, grazie all’attenzione costante della Dirigente Scolastica prof.ssa Maria José Abilitato, sempre particolarmente energica nel fornire nuovi importanti stimoli di crescita ai suoi allievi, e all’operato di professionisti del settore musicale, primi tra tutti la docente referente del Progetto Coro, Maria Immacolata Fusco e l’esperto M° Carlo Manguso.

L’istituto “Falcone – Scauda” da diversi anni ha avviato il “Progetto Coro” che ha reso stabile il coro della scuola, il quale si esibisce spesso in eventi organizzati dal Comune e dall’istituto stesso, dinanzi ai genitori, agli ex alunni, alle componenti delle varie realtà territoriali. Il coro stabile è quindi ben radicato tra le attività laboratoriali inserite nel Piano Triennale dell’Offerta Formativa (PTOF) della scuola ma, al tempo stesso, è nella sua struttura estremamente agile, in grado, cioè, di accogliere sempre nuovi elementi.
Attualmente il coro è formato da 50 alunni, scelti nelle classi dalle seconde della scuola Primaria fino alle terze di scuola Secondaria di primo grado, individuati non solo per le loro abilità canore, ma anche in base all’esigenza di alcuni alunni di riuscire, all’interno del gruppo, a superare piccoli o più grandi disagi caratteriali, comportamentali, relazionali.

Quest’anno il coro stabile dell’Istituto ha seguito un percorso che ha consentito a ciascun corista di riflettere sull’attuale momento storico e, al contempo, di approfondire la conoscenza di autori e brani, capisaldi della storia della musica, più o meno contemporanei. Molti i brani che, dinanzi ad un uditorio particolarmente partecipe ed emozionato, sono stati eseguiti: “Non mi avete fatto niente” di Ermal Meta e Fabrizio Moro, “Con te partirò” di Andrea Bocelli, “Love of my life” dei Queen, “Il nostro concerto” di Umberto Bindi, “Don’tknowwhy” scritto da Jesse Harris e reso celebre da Norah Jones, “HeyJude” dei Beatles, “Star bene a metà” di Pino Daniele, “Isn’tshelovely” di Steve Wonder e “Somewhere over the Rainbow” scritta da Harold Arlen e cantata da Judy Garland.
L’esperto M° Carlo Manguso e la docente tutor Maria Fusco si sono detti particolarmente soddisfatti per l’alto livello tecnico raggiunto dal coro nell’esecuzione dei brani. “I coristi hanno partecipato agli incontri con assiduità ed interesse, alcuni di essi superando agevolmente iniziali difficoltà di socializzazione ed integrazione in un gruppo così eterogeneo, e noi siamo pienamente soddisfatti dei risultati raggiunti”, hanno commentato Manguso e Fusco a conclusione dell’esibizione dei piccoli artisti.

Sabrina Borriello




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono