Torre del Greco – Ormai l’emergenza rifiuti è diventata “insostenibile”.

La cittadinanza è esasperata e non capisce il motivo per cui non si riesce ad uscire da questa situazione. Per dare le risposte alla popolazione sulla questione rifiuti, i consiglieri d’opposizione (non tutti!) ed ex, più rappresentati di associazioni cittadine, saranno presenti domani in centro città, con un gazebo, per spiegare i motivi dell’emergenza in corso ed eventuali soluzioni per uscirne.

“Domani saremo in strada per far capire alla città che siamo disposti a dare una mano alla maggioranza sulla questione rifiuti – hanno esordito gli organizzatori dell’evento -. Pensiamo che, per una situazione d’emergenza come quella che sta vivendo Torre del Greco in questo momento storico, c’è il bisogno di remare tutti dalla stessa direzione, mettendo da parte, per una volta, divisioni e contrapposizioni. Con questo spirito abbiamo promosso l’iniziativa di domani. Uno spirito che non abbiamo trovato, invece, da parte di chi amministra questa città, che non ha voluto condividere momenti di discussione istituzionale per trovare soluzioni nell’ambito dell’igiene urbana del territorio”, hanno concluso i promotori dell’iniziativa.

Durante la mattinata saranno distribuite delle mascherine, “un modo simbolico per allarmare la popolazione sul rischio epidermico che si può sviluppare sul territorio”.

L’appuntamento, intitolato ‘Città Insostenibile’, è per domani, domenica 18 novembre, dalle 9 alle 13, all’angolo tra via Roma e via Vittorio Veneto.

Saranno presenti i consiglieri comunali d’opposizione, ex amministratori cittadini e rappresentanti di associazioni cittadine. In particolare saranno presenti: Luigi Mele, Antonio Spierto e Cinzia Mirabella per Forza Italia; Salvatore Quirino, Luca Alini e Alessandra Tabernacolo per Fratelli d’Italia, Valerio Ciavolino per Torre Civica; Romina Stilo per Azione Torre; Mario Buono per Forza Torre; Giuseppe Demino e Antonio Vitiello per Il Popolo della Famiglia; e Filippo Colantonio per Torre Prima Torre.




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono