Torre del Greco – L’artista Gabriele Di Matteo, nato nel 1957 a Torre del Greco e professore all’Accademia di Belle Arti a Milano, porta oggi i suoi lavori oltralpe. Sarà infatti a Quimper, Presso il Centre hospitalier intercomunal de Cornouaille, che presenterà la rassegna di opere dal titolo "De la lune à la terre". La mostra è organizzata da Franc Bretaigne, con il patrocinio di Verlingue at Generation, e sarà aperta fino al 30 novembre.
Le opere del Di Matteo sono basate sul remake del capolavoro di George Meliers, uno dei pionieri della tecnica cinematografica di inizio secolo. L’opera originale (Voyage dans la lune,1902) è stata ripresa nel film "Voyage sur la terre", prodotto dallo stesso Bretaigne: cinque seleniti, cittadini lunari, approdano sulla terra, incontrando non solo Gabriele Di Matteo, ma soprattutto la sua arte. Si sviluppa così il viaggio "de la lune à la terre".
In questa mostra vedremo una mescolanza di tradizione ed innovazione, di realtà e visione, di Meliers e Di Matteo. La fuga dalla realtà è stata realizzata mediante l’uso di mezzi tecnici che sovrappongono dipinti, riferiti al primo film, e fotografie, scattate durante il secondo.
Di Matteo vuole elaborare le opere del passato con tecniche odierne, la sua si presenta quindi come una ricerca dell’immagine portata all’estremo nella trasformazione. L’artista ,qui, è colui che crea mediante la metamorfosi della figura.
Sarà proprio la dicotomia tra terra e luna a prestarsi alle visioni del Di Matteo e a dare spazio alla dinamicità agli occhi degli spettatori.

Sara Di Matteo




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono