In scena il 7 e l’8 febbraio

Torre del Greco – Dopo la verve ironica e divertente di Marisa Laurito, che ha festeggiato in scena i suoi trentacinque anni di carriera in uno spettacolo brioso e spontaneo anche se ancora non troppo collaudato, questa volta il Teatro Corallo ci porta all’opera, anzi, all’operetta. Sarà infatti "La vedova allegra" ad andare in scena il prossimo 7 ed 8 febbraio, all’interno di un cartellone che, quest’anno, si mostra più che mai vario e positivamente frammezzato da generi molto diversi, capaci, fortunatamente, di attirare anche qualche testa più giovane.
Tratta dalla commedia "L’Attaché" di Meihac, "La Vedova Allegra" è un’operetta in tre atti di Franz Lehar, su libretto di Viktor Léon e Leo Stein ed è senz’altro l’operetta più rappresentata al mondo. Al Teatro Corallo sarà interpretata la bravissima Dianora Marangoni, con i numerosi attori della Compagnia La Belle Epoque e con orchestra dal vivo diretta dal Maestro Tazzari. La Compagnia si è formata nel 1982 grazie alla volontà e alla tenacia del Maestro Tazzari, che dichiara insistentemente di credere nell’Operetta non solo come "revival" ma come una peculiare dimensione di spettacolo da tenere viva.
Una stupenda macchina ‘teatral-musicale’, con gli intrecci amorosi Anna – Danilo, Valencienne – Camillo, le sontuose feste, le belle donnine di Maxim, la comicità di Negus, gli incantevoli valzer ed irruenti can can. Tutto questo avvolto in un velo di fantasia che va sempre più incalzando verso l’inevitabile lieto fine.
La Vedova Allegra  7 ed 8 febbraio, ore 21.
Teatro Corallo
Corso Vittorio Emanuele
Viale Villa Comunale, 13
80059 Torre del Greco (NA)
tel. 081.849.46.11 

Gabriella Reccia




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono