Comunicato stampa

Pasqua: tempo di Pace e di Speranza; di riflessione e di Riconciliazione; ma anche e soprattutto tempo privilegiato per la riscoperta dell’arte, della cultura, e perché no? Anche della tradizione musicale. Così il Gruppo Archeologico Vesuviano, nell’ambito degli eventi finalizzati alla celebrazione del decennale di Costituzione, avrà il piacere di ospitare ed offrire all’ intera città, Sabato 10 Aprile alle ore 19.30 un concerto di Musica sacra sulla tradizione pasquale, organizzato e diretto dalla Pianista Angela Battiloro presso la Chiesa di San Michele Arcangelo e SS. Sacramento in via Diego Colamarino, gentilmente concessa dall’omonima Congrega diretta dal Commissario Arcivescovile Andrea Ciliberti. Un momento significativamente culturale che i giovani del G.A.V. hanno sin da subito appoggiato con entusiasmo e responsabilità per offrire alla città del corallo ancora una volta un’occasione di riflessione e di consapevolezza sul patrimonio civico locale. “Grazie alle note ed al repertorio musicale, sapientemente, scelto dalla Musicista Angela Battiloro – afferma Salvatore Perillo, Direttore del G.A.V. – crediamo di offrire a chi sarà attento visitatore e spettatore, un’ora interamente
culturale, una sintesi armoniosa e sobria tra Archeologia, storia, tradizione e Musica, offrendo al cittadino una prospettiva a tutto tondo sulla reale vocazione di questa città per troppo tempo mortificata da scelte amministrative non proprio opportune”. “Ma per il Gruppo Archeologico Vesuviano”, continua il Direttore giornalista, “il concerto rappresenta un’opportunità preziosa per convogliare la sensibilità della Città, degli Enti politici, civili e religiosi sul sito di San Michele Arcangelo, negli ultimi mesi particolarmente e costantemente interessato dai nostri interventi perché individuato – nell’ ambito del progetto regionale “I Giovani protagonisti del loro tempo”, di cui il G.A.V. è partner col Comune nella persona dell’Assessore Olga Sessa e di altre cinque realtà territoriali – come Monumento privilegiato per accogliere nei vani ipogei la costituzione di sale espositive aperte ad eventuali flussi turistici, oltrechè in primis alla stessa città, nelle quali, attraverso un percorso qualificativamente creato e strutturato da Noi, sarà possibile leggere una pagina di storia torrese”. E così, dunque, sulle splendide note del pianoforte della Battiloro, sarà possibile ascoltare la voce di Mariateresa Polese, soprano, e dei tenori Angelo Scarpati e Salvatore Vitiello che proporranno un’ora di spiritualità musicale e di meditazione su uno dei misteri liturgici più importanti: la Pasqua. Il concerto sarà anticipato da una serie di turnazioni di visite guidate, cui tutti potranno prendere parte, condotte dai giovani del G.A.V. ai vani inferiori della chiesa a partire dalle ore 18.00 e sino alle ore 19.30; mentre un turno unico è previsto dopo l’evento musicale per concedere ancora un’opportunità a chi non fosse riuscito a discendere e volesse apprezzare le ricchezze del sottosuolo torrese. È richiesta per le visite guidate la prenotazione che potrà effettuarsi “in situ” presso il gazebo espositivo dell’Associazione che si troverà all’ingresso della chiesa. Nel frattempo, però, non terminano i fronti di combattimento dei giovani Volontari, impegnati per lo stesso progetto insieme con l’Associazione Gymnasium del Maestro Nicola di Lecce per proporre una rievocazione del Libro VI dell’Eneide nelle rovine archeologiche di Villa Giulia in Contrada Sora il 22 Maggio p.v. appuntamenti, dunque, da non perdere, per vivere e rivivere una città che ha vinto la sua sfida più grande: l’immortalità.




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono