Torre del Greco  – Con lo spettacolo di fine anno, Once upon e time…, al Teatro Don Orione di Ercolano, si è chiuso l’anno scolastico 2017/18 dell’Istituto Francesco Degni di Torre del Greco. Sotto l’attenta e raffinata regia del prof. Pasquale Bello, quattro indirizzi della scuola, i Licei Artistico e delle Scienze Umane, il Tecnico del Turismo ed il Professionale Moda, hanno dato vita alla performance che ha coinvolto tutto il pubblico.

Tema di quest’anno sono state le favole: Alice nel paese delle meraviglie, Cenerentola, Biancaneve, La regina delle nevi, La bella e la bestia, Il gatto con gli stivali, a cui le studentesse dell’indirizzo Moda si sono liberamente ispirate, sfilando all’incalzante ritmo delle canzoni di Renato Zero. Perché le fiabe? “Perché la scuola deve insegnare a sognare ma anche a credere che i sogni possano realizzarsi con l’impegno e la tenacia”, hanno risposti in maniera corale gli studenti. E, per restare nel mondo dei sogni, hanno sfilato gli abiti da sposa realizzati in un progetto di alternanza scuola lavoro. Una intensa coreografia dedicata alla violenza di genere, interpretata dagli alunni del Liceo delle Scienze Umane sulle note de Gli uomini non cambiano di Mia Martini ha emozionato la platea.

Ha chiuso la manifestazione la Degni Band, con una selezione di brani del proprio repertorio. “Intenso è il lavoro di preparazione per questo evento, a cui la scuola tiene moltissimo”, ha detto il Dirigente Scolastico Rossella Di Matteo. “Lavoro che lega con un doppio filo alunni e docenti fino al tardo pomeriggio, grazie ai numerosi progetti PON e POR che vedono la nostra scuola sempre aperta. Sono emozionatissima perché, anno dopo anno, cresce l’entusiasmo, il coinvolgimento degli studenti ed il livello della manifestazione.

Vincente è la condivisione di attività a classi aperte ed i compiti di realtà; ne è prova tangibile la sinergia progettuale ed operativa tra i vari indirizzi di studio, Professionale Moda per gli abiti e Liceo Artistico per i gioielli, il capillare lavoro di organizzazione e supporto agli eventi del Tecnico Turistico e la partecipazione ad iniziative per la valorizzazione del territorio, di cui ne è esempio l’adozione della chiesa di San Giovanni a Carbonara a Napoli per il Maggio dei Monumenti. Ringrazio i genitori per la fiducia che ci concedono, gli alunni per il loro impegno ed i docenti per il lavoro fuori dalle righe che richiede una scuola come la nostra, che si proietta in maniera sempre di più fattiva sul territorio”.




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono