Territorio

(a) Torre del Greco – Tra i vari spazi pubblici di Torre del Greco, uno dei più disastrati è senza dubbio la villa comunale. Quell’area, che potrebbe essere un punto d’incontro per tante persone, attualmente è completamente abbandonata e senza le cure dovute. La villa è lasciata giorno e notte sempre aperta e senza custodia, al suo interno molte panchine sono state divelte e, al loro posto, restano solo pezzi di ferro arrugginiti.
Oggigiorno le aiuole incolte sono un ricettacolo per rifiuti d’ogni sorta, le erbacce al loro interno oramai crescono indisturbate, tanto da cominciare a coprire persino il vecchio monumento ai caduti che si erge da anni al centro del parco. Un tasto ancora più dolente è lo stato delle giostre per i bambini: la pavimentazione
di sicurezza in molte punti è mancante, alcune travi sporgono pericolose proprio a ridosso di quella che, una volta, era una scaletta. Dalle funi consumate emergono fili d’acciaio non coperti e, se ci si volta a guardare, salteranno subito all’occhio pezzi di legno e rifiuti addossati su un muretto lì davanti. Nessun bambino oramai potrebbe giocare sulle giostre della villa, nessuno più ci passeggia, nessuno la considera. I giardini comunali
sono diventati terra di nessuno.
Sara Borriello
Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea in edicola il 3 febbraio 2010




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono