Questioni ancora aperte

(A) Torre del Greco – La Torre sta seguendo molto da vicino tante vicende di mal governo da parte di alcuni nostri amministratori. In questo numero, vi ragguagliamo facendo un punto della situazione in merito alla videosorveglianza ed a via Mazzini.
<u>Videosorveglianza</u> – Il Comune di Torre del Greco, attraverso l’Ass. alle Attività produttive Domenico Maida, più di due mesi fa, ha stanziato 100 mila euro di fondi per l’installazione di sistemi di video sorveglianza. I commercianti che ne faranno richiesta otterranno il 50% del capitale investito, fino ad esaurimento delle risorse. Ma tra i commercianti, ancora oggi, ci sono perplessità in quanto sono di fatto "obbligati" ad acquistare l’impianto, collegato alle forze dell’ordine con un radio allarme, servizio definito "secur shop". La vicenda, in effetti, ha delle ombre. Proprio a tal proposito, il Presidente dell’Ascom, Giulio Esposito, ha fatto richiesta di modificare il bando e ha dichiarato: "Il bando così com’è non va bene. Si deve dare la possibilità a tutti di partecipare scegliendo l’impianto che si ritiene opportuno". Nonostante l’incontro con alcuni rappresentanti del Comune, l’Ascom e alcuni membri dell’azienda fornitrice presso il comando dei Vigili Urbani, nessuna modifica, ad oggi, è stata apportata e il bando è rimasto così come è nato. Una cosa è certa: l’Ass. Maida si è tirato già da tempo fuori dal progetto e ad occuparsene oggi sembra che siano il Comandante dei VVUU Formisano, l’Ass. Luccio e, in modo indiretto, il Sindaco Ciro Borriello.
<u>Via Mazzini</u> – Dopo le nostre denunce e quelle di molti cittadini, la strada contestata è stata sottoposta a lavori di rifacimento. Gli interventi hanno riguardato l’aggiusto di molti basoli che, non essendo ben posizionati, si muovevano. Come aveva annunciato l’Ing. Vincenzo Sannino, a breve verranno modificati i pali della luce. Ricordiamo che la base dei lampioni è troppo grande e sproporzionata, rispetto alla larghezza del marciapiede, da non permettere il passaggio ai disabili. Inoltre, verrà aggiustato il marciapiede che, in caso di pioggia, causava avvallamenti rendendolo di fatto impraticabile. Per quanto riguarda via Mazzini una prima cosa è stata fatta, in merito alla vicenda videosorveglianza cercheremo di fare più luce sulla vicenda, una vicenda piena di ombre.
Antonio Civitillo
 
Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea in edicola il 29 giugno 2011




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono