Continuano le polemiche per l’eliminazione delle tariffe orarie: “Non ha mantenuto la promessa”

Prosegue l’attività del comitato strisce blu di Torre del Greco. Il comitato civico che vigila sulla regolarità dei parcheggi a pagamento, lamenta lo scarso interesse che l’amministrazione comunale mostra sull’argomento, rifiutando incontri e non rispondendo alle richieste inoltrate dal referente cittadino. Dopo le numerose polemiche infuriate nello scorso mese di maggio, quando il primo cittadino Ciro Borriello rivoluzionò la sistemazione delle strisce blu ed eliminò la tariffa ad ore, il delicato argomento parcheggi arrivò in consiglio comunale. Nella riunione dell’assise di fine maggio, il sindaco Borriello spiegò che avrebbe ripristinato la tariffa delle frazioni orarie, che permetteva agli automobilisti di effettuare una sosta veloce pagando pochi centesimi. Una promessa che ad oggi non è stata ancora mantenuta. “Promesso non fatto – commenta Andrea Scala, referente cittadino del comitato strisce blu -. Il primo cittadino a fine maggio promise di ripristinare la tariffa delle frazioni orarie, ma a tre mesi di distanza la situazione non è cambiata. Siamo ormai abituati a non avere risposte da questa amministrazione”. Il comitato strisce blu chiese anche un incontro con il primo cittadino, con il presidente della seconda commissione Ciro Accardo e con il dirigentedel 5° settore urbanistica Giovanni Falanga, per avere chiarimenti in merito alla gestione delle strisce gialle riservate ai portatori di handicap ed ai residenti, dato che numerose lamentele sono pervenute al comitato da parte dei cittadini. “Abbiamo chiesto un incontro – continua Scala – per avere chiarimenti sulla gestione delle strisce gialle riservate ai residenti ed ai portatori di handicap, e per avanzare proposte per tutelare i cittadini. In moltissimi comuni ai portatori di handicap è permesso parcheggiare gratuitamente sulle strisce blu esibendo il contrassegno, mentre ai residenti è concesso il parcheggio sugli stalli blu pagando un piccolo abbonamento mensile. A Torre del Greco ne residenti ne fasce deboli sono tutelati. Tuttavia – conclude il referente di Torre del Greco del comitato strisce blu – il presidente della seconda commissione Ciro Accardo, mi contattò chiedendo di rinviare l’incontro dato che erano impegnati a lottare per la salvezza dell’ospedale Maresca. Ho ovviamente accettato, ma non vorrei che questa fosse l’ennesima mossa per evitare l’incontro”.




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono