Omaggio agli artigiani del corallo

(a) Torre del Greco – Omaggio agli artigiani del corallo di Torre del Greco: a fine settembre su dei francobolli verranno riprodotte alcune fasi della lavorazione di cammei e gioielli. Un accordo siglato dall’Assocoral con le Poste Italiane per celebrare i 205 anni dai primi lavori d’artigianato e d’incisione dell’oro rosso nel comune vesuviano. Radici di un mestiere ben interrate nella cultura torrese e, al contempo, affioranti tutt’oggi sul territorio locale nelle più disparate forme artistiche. La carta valore uscirànell’ambito della serie “Made in Italy”, con un costo di 60 centesimi, negli abituali quattro milioni di pezzi.
“Un riconoscimento importante – afferma Gioia De Simone, consigliere del direttivo Assocoral – tra l’altro è la prima volta che viene scelto per un francobollo un soggetto legato a Torre del Greco. Dopo tutta la pubblicità negativa che era stata fatta alla nostra categoria e alla città in merito alla vicenda CITES, finalmente
possiamo leggere sui giornali di un’ iniziativa di cui possiamo andare fieri”. “La scelta del soggetto è stata fatta dall’Istituto Poligrafico dello Stato e da Poste Italiane, e rappresenta il passaggio da un ramo di corallo grezzo a un oggetto lavorato. L’oggetto in questione è un bracciale in corallo rosso del Mediterraneo (“Corallium rubrum”) che fa parte di una parure dell’Ottocento napoletano, ed appartenente ad una collezione privata”.
Ed il prossimo 30 settembre sarà festeggiato questo importante riconoscimento; per l’occasione il maestro pasticciere Vincenzo Mennella realizzerà una torta che riproporrà la stessa immagine stampata sul francobollo. Torre del Greco, quindi, ancora una volta, viene pienamente riconosciuta come la “Città del Corallo” in Italia e nel mondo.
Simone Ascione
Angelo Confuorto
 
Articolo pubblicato sull’edizione cartacea in edicola il 29 settembre 2010




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono