LA TRUFFA

Agli ignari turisti non sembrava vero di poter viaggiare in crociera ad un prezzo scontatissimo. Peccato che tutto veniva realizzato alle spalle delle principali compagnie di crociera italiane. Ad ideare la truffa Giuseppe L., originario di Torre del Greco, che offriva pacchetti vacanze a condizioni vantaggiose. La truffa ideata dal nostro concittadino consisteva nel fingersi un agente di viaggio e indicare il proprio conto corrente a cui destinare i soldi del viaggio. Il giorno del viaggio, infine, egli si faceva trovare al porto di Civitavecchia e forniva documenti d’imbarco fasulli ai turisti, assolutamente in buona fede. Gli addetti all’imbarco non riuscivano ad accorgersi delle irregolarità, ed i turisti si godevano il loro viaggio low-cost, mentre il nostro concittadino continuava a guadagnare alle spalle delle compagnie di navigazione. Successivi controlli da parte delle compagnie, che hanno registrato delle discrepanze tra il numero di passeggeri e i corrispondenti ricavi. Almeno 30 i casi di truffa accertati dai controlli incrociati delle compagnie, ma si sospetta che ce siano molti di più. Immediatamente è scattata la denuncia per Giuseppe il quale, ironia della sorte, in quel momento stava anch’egli godendosi un’indimenticabile crociera (gratis).
Angelo Confuorto
 
Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea in edicola il 28 settembre 2011




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono