Torre del Greco – Lo scorso 3 dicembre, un gruppo di volontari di “Torre pulita”, che di recente scende in campo per una lodevole ed ammirevole iniziativa di pulizia di alcuni punti cittadini, nonostante il tempo incerto ed avverso, si è recato presso “Le Cento Fontane” per pulire il sito che si presentava in stato fatiscente ed indecoroso. I volontari lo hanno già fatto sul territorio, molti conoscono quei volti che si scorciano le maniche per dare un fattivo contributo per migliorare – per quanto possibile – la città in cui vivono.

E fin qui nulla di male, anzi ci sarebbe solo da applaudire. Purtroppo qualcuno non l’ha pensata allo stesso modo: infatti, giunti sul posto, i volontari sono stati accolti da cittadini contrariati e messi in condizione di ritirare armi e bagagli e ad andare via.
“Sono stati lanciati oggetti di ogni genere dai balconi – denuncia Giusy Tesoriere sul social network Facebook -, mettendo anche a rischio l’incolumità dei volontari. Ai volontari, vittime di questo atto vandalico, va la solidarietà di tutto il resto del gruppo. A chi ha commesso questo gesto ignobile – conclude – una sola parola: fate schifo!”.

Parole dure, quelle emerse in relazione al caso accaduto nella zona che conduce al porto corallino, che hanno subito trovato il consenso di molti altri utenti: “Che incivili! Tanto di cappello ai volontari – commenta Pia – andate avanti per la vostra strada, i più forti siete voi!” oppure “La rovina di Torre – commenta Rita spostando l’attenzione sul senso civico della cittadinanza – sono i torresi punto e basta”




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono