Torre del Greco –  Con provvedimento della Prefettura di Napoli è stato sciolto il Consiglio comunale di Torre del Greco in seguito alle dimissioni del sindaco, Ciro Borriello, poi arrestato nell’ambito di un’indagine su presunti “fondi neri” in cambio di favori ad una ditta impegnata nella raccolta dei rifiuti.
Borriello si era dimesso lo scorso 28 luglio al termine di un infuocato Consiglio comunale durante il quale aveva preso atto di non avere più i numeri per continuare a portare avanti il mandato ottenuto dopo le elezioni del 2014.

Contestualmente il prefetto ha nominato il commissario che guiderà la città vesuviana fino alla prossima tornata elettorale: si tratta di Giacomo Barbato, 61 anni, ex prefetto di Belluno. Barbato negli ultimi anni è stato commissario prefettizio a Latina e Grottaferrata (Roma).




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono