Disturbo della quiete pubblica o semplice intransigenza?

(a) Torre del Greco – Disturbo della quiete pubblica o semplice intransigenza? Intervistando le famiglie in merito ai rumori prodotti dalle strutture ludiche (giudicati da qualcuno troppo alti), abbiamo cercato di farci un idea: è da premettere che effettivamente, se ci si trova transitare poco dopo la rotonda di via Calabria, all’imbocco di via Alcide De Gasperi nei pressi del liceo scientifico Nobel, la musica alta si sente. Finchè ci si trova a transitare il disturbo (se tale si può definire) è minimo, il problema è dei residenti, poiché il rumore importuna dalle 19:30 circa fino a tarda sera. Tra loro le opinioni sono molto distinte, c’è chi sostiene che “non tutto il male viene per nuocere, non abitiamo in periferia, ma un po’ di movimento in più non può che rompere quella patina di monotonia caratteristica dei giorni infrasettimanali”. L’altra campana è molto più ferma: “le giostre sono sul fondo del parcheggio, ma i rumori arrivano lo stesso fin sopra la strada, è un fastidio che si potrebbe tranquillamente evitare”. Gli abitanti della zona sembrano comunque non intenzionati a reclamare, nè in maniera comune, nè tantomeno attraverso le autorità, una scelta sicuramente dettata in parte dalla pragmatica voglia di non perder tempo, in parte dal fatto che la situazione è provvisoria, infatti a breve le strutture saranno smontate.
Fabio Cirillo
Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea in edicola il 28 aprile 2010




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono