Il titolare denunciato per la violazione dei vincoli ambientali e paesaggistici

Torre del Greco – E’ stata sequestrato dai Carabinieri del servizio navale di Torre del Greco, agli ordini del Comandante Luogotenente Vincenzo Amitrano, e del Capitano Pier Luigi Buonomo, comandante della compagnia corallina, l’ex lido Miramare. La struttura turistico ricettiva si sviluppa su due livelli, per un’estensione complessiva di 1.800 mq; questo ammasso di cemento armato si trova sulla spiaggia della Litoranea, a pochissimi metri dal mare. La complessa indagine di polizia giudiziaria, svolta dai collaboratori del comandante Vincenzo Amitrano, disposta presso il tribunale di Torre Annunziata dal procuratore Emilio Prisco, ha portato a far emettere al giudice per le indagini preliminari, Sandro Ciampaglia, un decreto di sequestro preventivo su tutta la struttura. I carabinieri del mare, giunti a bordo della loro motovedetta d’altura N517, hanno apposto i sigilli alla struttura. Faraone Mennella Diego, titolare della struttura del valore di 5.000.000 di euro, è rimasto piuttosto sorpreso dal sequestro, visto che nel mese di aprile lo stesso G.I.P. non aveva convalidato il sequestro disposto dai carabinieri, sostenendo che la documentazione in possesso del titolare del lido fosse idonea per i lavori di risanamento conservativo. Ora il titolare dovrà confrontarsi con l’ordinanza di demolizione emessa dall’ufficio tecnico del Comune di Torre del Greco.

Maria Consiglia Izzo




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono