Ultimora

Crescono manifestazioni di violenza e di microcriminalità a Torre del Greco; anche in centro, in pieno giorno, tra decine di passanti. L’ultima vittima è U.R., che stamattina (ore 11 circa) è stato rapinato nel parco della propria abitazione in C.so Vittorio Emanuele, 141 con tanto di cancello elettrico, di auto che ne bloccavano il passaggio e di astanti rimasti esterrefatti.
I ladri, a bordo di un ciclomotore di grossa cilindrata, muniti di casco integrale erano probabilmente già da tempo sulle orme della propria vittima che si era recata in banca per prelevare dei contanti.
Lo hanno seguito, hanno aspettato che entrasse nel cancello del parco e, incuranti del rischio di non riuscire più a fuggire, gli hanno strappato i soldi dalla tasca dei pantaloni. Bottino alla mano, proprio mentre un’auto stava uscendo dal cancello sono riusciti a girare, infilarsi nello strettissimo varco e a farla franca tra urla, panico e rabbia di quanti hanno assistito dai balconi circostanti.
Stando ai racconti dei testimoni, i due malviventi erano muniti di pistola e forse anche per questo nessuno ha potuto fare gran che per fermarli.
Una scena che ha dell’assurdo se si considera che in quel parco risiedono circa 90 famiglie, una palestra, una scuola di formazione, un centro medico e tantissimi bambini che di pomeriggio lo affollano tra palloni e biciclette.
G.R.




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono