Incontro

Torre del Greco – Il popolo della rete è sceso in campo: mercoledì scorso, il gruppo “Per il rilancio di Torre del Greco”, nato sul social network Facebook ed amministrato da Carlo Ceglia, si è riunito per discutere ed affrontare le mille problematiche che attanagliano la nostra città. L’incontro, rivelatosi come anticipato sul web apolitico ed apartitico e che ha riscontrato una corposa presenza di torresi, ha avuto inizio con le presentazioni tra le persone che, naturalmente, non si conoscevano, vista la natura virtuale del gruppo. Poi si è passato all’analisi delle problematiche del territorio e di come la politica e i politici le hanno affrontate fino ad oggi. I presenti sono apparsi molto interessati alla discussione ed hanno voluto dare il proprio contributo di idee, avviando così un vero e proprio confronto attivo. “Le tematiche verso cui i partecipanti sono stati più sensibili – ha dichiarato Carlo Ceglia – sono state, in primis, l’aumento spropositato della TARSU, problema fortemente sentito sia dalle famiglie che dalle attività commerciali. In seguito, la poca trasparenza nella gestione dei fondi comunali da parte dell’ente di palazzo Baronale, la poca trasparenza della raccolta differenziata, fatta con tanti sacrifici da noi cittadini per poi vederla raccolta e caricata sullo stesso automezzo, la mancanza di un piano di evacuazione per il rischio Vesuvio, l’istallazione “selvaggia” dei cosiddetti dossi e la possibile realizzazione del depuratore industriale nella zona di Leopardi. Dopo un confronto molto produttivo e proficuo, la mia proposta – aggiunge Ceglia – è stata quella di formare un gruppo attivo che si propone il compito di portare all’attenzione delle istituzioni i disagi che viviamo ogni giorno. Primo obiettivo prefissato è quello di creare un movimento, che sia un’associazione, un comitato o simile, sensibile alle esigenze dei cittadini, capace di fare una sintesi tra le problematiche ed affrontarle con gli amministratori e i dirigenti comunali. Il prossimo appuntamento – così conclude – sarà a breve e sarà sempre lanciato sul web”.

Mariella Ottieri
Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea in edicola il 3 febbraio 2010




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono